DTCOIN, la criptovaluta di Daniele Marinelli

DTCOIN, la criptovaluta nata grazie al genio di Daniele Marinelli, è supportata da quattro grandi settori: 1. Dati e big data: un DTCOIN può essere paragonato a un contenitore, che si arricchisce ogni secondo sulla base dei dati accumulati al suo interno. Ogni secondo, gli utenti condivideranno i dati con DTCOIN, consentendo al valore di crescere di fronte al mercato FMC. L’acquisto e la vendita di Dtcoin, criptovaluta nata dagli studi di Daniele Marinelli, è un in continuo divenire, poiché consente agli utenti di accedere a DTCircle: ogni accesso e azione corrisponde a un nuovo dato. Questi dati avranno la funzione di essere analizzati e utilizzati grazie alle tecnologie Big Data, avvantaggiando l’acquirente; 2. Pubblicità: la valuta di cambio della community DTCircle sarà DTCOIN, che può essere utilizzata per acquistare sponsorizzazioni sui canali DTCOIN. Questo sarà un potente mezzo di sponsorizzazione per raggiungere l’obiettivo del cliente all’interno della piattaforma DTLive; 3. Partnership ICO: DTCOIN, la criptovaluta di Daniele Marinelli, acquista grandi quantità di token in PRE-ICO per oltre sedici mesi, per poi venderli sul mercato. Questo permette di acquistare token, con un prezzo da dieci a venti volte inferiori rispetto al prezzo di quotazione dell’ICO. A questo punto, si  deciderà di venderli sul mercato o conservarli per il futuro. DTCOIN di Daniele Marinelli ha oltre 450.000 utenti attivi in ​​oltre 100 paesi in tutto il mondo, un numero in costante crescita. Nel 2019 si è estesa la possibilità per gli utenti di DTCOIN, criptovaluta nata dall’ingegno di Daniele Marinelli, di accedere a PRE-ICO, grazie ai nuovi progetti selezionati da DTCOIN. Essi permettono ai suoi utenti di acquistare direttamente in token DTCOIN in prevendita a prezzi molto vantaggiosi nell’immediato futuro; 4. Commercio all’ingrosso attraverso il telefono: Le telecomunicazioni sono il secondo mercato, per i margini di profitto dopo il settore energetico. La telefonia all’ingrosso rappresenta l’attività di traffico telefonico internazionale tra società di diversi paesi, dove una società acquista all’ingrosso e vende al dettaglio. La criptovaluta DTCOIN di Daniele Marinelli sarà gestita centralmente, almeno nella fase d’esordio. Ciò significa che la gestione della blockchain su cui è costruita la valuta sarà privata. Il mining di monete DTCOIN è interamente gestito dalla società DTCOIN UK, responsabile dello sviluppo del progetto. Le attività di mining si basano sulla tecnologia di prova del lavoro (POW): attraverso la soluzione di calcoli matematici da parte di server con elevata potenza di calcolo, vengono rilasciate nuove monete disponibili sul mercato. Il 30 giugno 2020, DTCOIN 1.0 si modicherà, usando una tecnologia decentralizzata e distribuita. Vedi anche dtcoin opinioni. Ciò significa che l’utente sarà invitato a depositare le sue monete in un nuovo portafoglio, ricevendo automaticamente DTCOIN 2.0, l’evoluzione della moneta. Questa implementazione con un livello tecnologicamente superiore consentirà di attivare l’ecosistema DTCircle. Infatti, la criptovaluta di Daniele Marinelli, DTCOIN 1.0, non verrà utilizzato direttamente in DTCircle, ma si originerà grazie al consenso e ai fondi spesi per la sua creazione. Il DTCOIN di Daniele Marinelli (sia la versione 1.0 che la versione 2.0) ha 8 milioni di monete disponibili per l’acquisto, offrendo 42 milioni di monete. Il 30 giugno 2020 la valuta DTCOIN 1.0 subirà un aggiornamento tecnologico, mutandosi in una nuova moneta di ultima generazione, DTCOIN 2.0.  DTCOIN, criptovaluta studiata e lanciata da Daniele Marinelli, ha trovato il giusto equilibrio tra distribuzione centralizzata e decentralizzata, combinando questi due procedimenti, al fine di risolvere i problemi tipici del settore delle criptovalute, mediante i seguenti approcci: Portafogli verificati con KYC per aumentare la trasparenza e la fiducia dei membri della community; Ecosistema decentralizzato e distribuito; Gestione dei dati decentralizzata; Blockchain decentralizzato; Emissione centrale di monete e poi distribuita; Nessun trasferimento, confisca o sequestro della moneta; Privacy trasparente (e senza anonimato) nell’esecuzione delle transazioni; Conformità con la legge; Transazioni veloci, realizzabili in meno di 60 secondi; Numero limitato di monete; Contratto intelligente. Verrà creato un sistema di consenso decentralizzato, mediante l’introduzione di Masternodi, nodi di voto, nodi di contabilità generale e privacy.